Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Navigation

Tu sei qui: Home / Notizie / DOPOSCUOLA 6-14 anni: avviso pubblico per l'istituzione del nuovo Albo dei servizi

DOPOSCUOLA 6-14 anni: avviso pubblico per l'istituzione del nuovo Albo dei servizi

Contenuto d'archivio

Avviso pubblico per l'istituzione di un Albo dei servizi di doposcuola 6-14 anni per gli anni scolastici 2022-2023/2023-2024/2024/2025 - scadenza domande: 18 marzo 2022

E' in pubblicazione l'avviso pubblico per l'istituzione di un Albo dei servizi di doposcuola 6-14 anni con sede nel Comune di Imola, che forniscono un servizio di mensa e sono rivolti a bambini e ragazzi frequentanti le scuole primarie e secondarie di 1° grado, per gli anni scolastici 2022/2023, 2023/2024 e 2024/2025.

requisiti

Possono presentare domanda di iscrizione all'Albo i Gestori di servizi di doposcuola, che operino nel Comune di Imola e che prevedano il servizio di mensa

  • non avere scopo di lucro, come da statuto da allegare all’istanza;
  • avere la sede legale ed operativa nel Comune di Imola
  • avere gestito nel Comune di Imola un servizio di doposcuola, comprensivo del servizio mensa, per almeno un anno scolastico;
  • gestire il servizio avvalendosi della presenza di un coordinatore responsabile di tutte le attività educative, ricreative e gestionali e di almeno un educatore ogni 25 minori o frazione, che sia in possesso dei seguenti requisiti:
    - maggiore età;
    - diploma di laurea o scuola secondaria di secondo grado o titolo professionale a specifico indirizzo inerente uno dei seguenti ambiti: educativo, formativo, pedagogico, psicologico o sociale;
  • dichiarare ai sensi del DPR n. 445/2000 l’assenza delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del D. Lgs. 50/2016 per quanto applicabile;
  • adempiere alle prescrizioni di cui all’art. 2 del D.Lgs. 39 del 4.3.2014 “Attuazione della direttiva 2011/93/UE relativa alla lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile”;
  • essere in possesso dei requisiti di conformità delle strutture utilizzate previsti dalle vigenti normative in materia di igiene, sanità, prevenzione incendi, sicurezza degli impianti e accessibilità;

I Gestori dovranno impegnarsi a:

  • ammettere al servizio i minori senza alcuna distinzione di sesso, religione, etnia, lingua e gruppo sociale, nei limiti della capienza del servizio;
  • accogliere minori in situazioni legate a bisogni specifici (con disabilità, in situazione di disagio sociale e/o economico, ecc.) segnalati dall’AUSL, dai Servizi Sociali o dal Servizio Diritto allo Studio del Comune di Imola e a predisporre adeguati percorsi educativi;
  • attivare una copertura assicurativa, per responsabilità civile verso terzi e per infortuni per minori ed adulti presenti ai servizi, almeno 15 giorni prima dell’inizio e trasmettere copia delle polizze e delle quietanze entro tale termine al seguente indirizzo mail: dirittostudio@comune.imola.bo.it;
  • informare le famiglie che, qualora siano nelle condizioni previste dal sistema delle agevolazioni vigenti del Comune di Imola, possono usufruire di un contributo per l’abbattimento del costo della retta dovuta;
  • acquisire dalle famiglie il consenso alla comunicazione dei dati al Comune di Imola e all’acquisizione d’ufficio dell’ISEE, sollevando così i genitori dall’onere di presentare al Comune l’istanza di agevolazione;
  • inviare all’Ufficio Rette del Comune di Imola l’elenco aggiornato dei propri iscritti prima dell’avvio del servizio tenendolo aggiornato in corso d’anno, in modo che lo stesso ufficio possa trasmettere ai gestori le relative agevolazioni tariffarie, scaricando l’ISEE d’ufficio dall’archivio dell’INPS;
  • per le famiglie beneficiarie di agevolazioni assegnate dal Comune, applicare la riduzione immediata della retta per un importo pari al contributo comunale assegnato, con decorrenza dalla data comunicata dal Comune;
  • pubblicizzare l’attività riportando il logo del Comune di Imola e la dicitura "In collaborazione con il Comune di Imola”;
  • rispettare le normative vigenti per attività rivolte a minori, quelle relative alla sicurezza sul lavoro, alla privacy, all’igiene e sicurezza degli alimenti;
  • rispettare protocolli e disposizioni nazionali, regionali e locali che potranno essere emanati dalle competenti autorità in materia di sicurezza sanitaria e prevenzione dei rischi da epidemie;
  • rispettare le normative vigenti in materia contrattuale e previdenziale per il personale utilizzato nelle attività;
  • osservare e a far osservare ai propri collaboratori a qualsiasi titolo, per quanto compatibili con il ruolo e l’attività svolta, gli obblighi di condotta previsti dal D.P.R. 16 aprile 2013, n.62 (Codice di comportamento dei dipendenti pubblici);
  • rispettare le normative europee, nazionali e regionali vigenti in materia di sicurezza alimentare e di somministrazione dei pasti, in particolare essere in possesso, prima dell’inizio dell’attività, della notifica sanitaria per la produzione e/o somministrazione di pasti, nonché impegnarsi a rispettare le procedure di autocontrollo e quanto previsto dalla normativa in materia in merito alla formazione del personale utilizzato.
  • erogare diete speciali per le esigenze dei minori accolti;
  • qualora il servizio non sia avviato, darne comunicazione prima della data di inizio prevista, inviando una comunicazione al seguente indirizzo di posta elettronica: dirittostudio@comune.imola.bo.it;
  • comunicare eventuali modifiche o cessazioni del servizio in modo tempestivo al suddetto indirizzo di posta elettronica, al fine dell’aggiornamento dell’Albo nei trenta giorni successivi.

L’inserimento nell’Albo è previsto senza alcuna ulteriore formalità per le domande complete di tutti i requisiti richiesti.
In caso di irregolarità, incompletezza della domanda, accertata carenza di requisiti, il Comune provvederà a dare comunicazione al soggetto gestore dando 10 giorni di tempo per eventuali integrazioni.

La pubblicazione dell’Albo dei Servizi di Doposcuola sul sito web dell’Ente avverrà a decorrere dal 10.05.2022 e sono previsti eventuali successivi aggiornamenti, per l’inserimento di nuovi soggetti richiedenti, entro il 10 maggio degli anni 2023 e 2024.

inoltro domande

Per essere inserita nell’albo sin dall’anno scolastico 2022/2023, la domanda dovrà essere presentata tramite il modulo predisposto entro il 18 marzo 2022 (farà fede la data del timbro d’arrivo apposto dal Comune):

  • mediante posta elettronica certificata indirizzata a: comune.imola@cert.provincia.bo.it - la documentazione deve essere sottoscritta con firma digitale (salvo invio attraverso PEC ID);
  • mediante posta elettronica normale indirizzata a: protocollo.archivio@comune.imola.bo.it - alla documentazione debitamente compilata deve essere allegata copia fotostatica leggibile di un documento d’identità, in corso di validità, del firmatario;
  • mediante consegna a mano presso Servizi per il Cittadino-URP - se la documentazione viene presentata direttamente all'ufficio, ma non sia stata sottoscritta in presenza dell'incaricato a riceverla, sarà necessario allegare copia fotostatica di un documento di identità valido del firmatario;
  • mediante posta indirizzata a: Comune di Imola - via Mazzini n.4 - 40026 Imola (Bologna). In tal caso, alla documentazione debitamente sottoscritta deve essere allegata copia fotostatica leggibile di un documento di identità in corso di validità del firmatario.

Non saranno in ogni caso accolte le domande presentate su modulistica non conforme. Le domande presentate oltre il termine previsto saranno accolte con riserva, potendo l’Amministrazione decidere di non inserirle nell’Albo sin dall’anno scolastico 2022/2023, in relazione ai tempi d’istruttoria e di conclusione del procedimento.

Le domande relative all’accreditamento di nuovi doposcuola per gli anni successivi dovranno pervenire entro il 10 aprile 2023 e il 10 aprile 2024.

Il Comune di Imola collaborerà alla realizzazione dei servizi di doposcuola, mettendo a disposizione degli Enti gestori:

  • possibilità, per le famiglie imolesi di avvalersi di un contributo per l’abbattimento del costo della retta, in relazione ai giorni di frequenza nella settimana con utilizzo del servizio mensa, fino al termine della frequenza della classe terza della scuola secondaria di primo grado e comunque non oltre il compimento del quattordicesimo anno di età. Il contributo sarà calcolato tenuto conto delle risorse di bilancio e dei criteri previsti dal regolamento e dalle disposizioni stabilite annualmente dalla Giunta Comunale per il servizio di ristorazione scolastica. Il contributo non potrà in ogni caso essere superiore al costo della retta praticata dal gestore;
  • possibilità per l’ente gestore di avvalersi di una consulenza psico-pedagogica per la progettazione e gestione di attività educative;
  • possibilità per l’ente gestore di avvalersi di una consulenza dietetica per la predisposizione dei menù e di diete speciali;
  • possibilità di pubblicizzare le attività dei doposcuola attraverso i canali informativi del Comune.

Il Comune di Imola pubblicizzerà le attività dei doposcuola organizzati dai gestori iscritti all’albo attraverso il sito web del Comune ed altri canali informativi. Il Servizio Diritto allo Studio si renderà disponibile a distribuire alle scuole l’eventuale pubblicità cartacea aggiuntiva che i singoli gestori intendessero predisporre, a condizione che il materiale sia consegnato al Servizio raccolto in buste suddivise per scuole.

Altre informazioni nell'allegato avviso pubblico

Materiali

Dall'Albo Pretorio:

avviso pubblico e modulistica in formato .pdf

modulistica in formato .doc

avviso pubblico formato .pdf

Scadenza domande per l'albo anno scolastico 2022/2023: venerdì 18 marzo 2022

Pubblicato da

ultima modifica 04/02/2022 16:42 — pubblicato 04/02/2022 16:42